Casa di Cura, Laboratorio Analisi, Studi Medici in Provincia di Firenze

Orario al pubblico : dal Lunedì al Sabato, dalle 7.00 alle 19.00
  Telefono : 0558391400 – 0558391439

Case di cura Firenze – La storia della Valdisieve Hospital

Il benessere è la nostra missione … dal 1954!

 

Per i pazienti e i loro familiari che cercano benessere nelle Case di cura Firenze è a due passi, l’ambiente circostante e il nostro staff sono pronti ad accoglierli!

 

Per gli abitanti delle zone della Valdisieve, del Mugello e dell’alto Casentino, siamo “l’ospedalino”, che tante cure ha dispensato per tutti quanti, e che oramai rappresenta una certezza nella sanità fiorentina!

 

Per l’assistenza nelle Case di Cura Firenze e Provincia hanno sempre avuto un ruolo primario nel nostro Paese!

Valdisieve Hospital è parte rilevante della storia della sanità nel territorio fiorentino.

LA FONDAZIONE

Nei primi anni ’50, un gruppo di medici operanti all’Ospedale “Santa Maria Nuova” di Firenze, rilevarono flussi importanti di pazienti provenienti dalla Valdisieve. Tra questi medici c’era il Dott. Salvatore Sechi, che volle dar vita a una struttura ospedaliera per assicurare cure programmate e d’urgenza alla popolazione della Valdisieve e delle aree vicine, all’epoca poco servite da un punto di vista assistenziale, né da strutture pubbliche né private.

Inizialmente denominata “Casa di Cura Valdisieve”, la clinica aveva 36 posti letto, una sala operatoria, il pronto soccorso, la radiologia e un laboratorio analisi.

Nei primi anni ‘60 i posti letto diventarono 128, con prevalenza del pronto soccorso e della chirurgia generale.

LA CRESCITA

Negli anni ’70-80 , vista l’importanza acquisita nella zona, c’era l’ipotesi di farne una struttura pubblica, divenne struttura convenzionata sin dalla creazione del SSN nel 1978.

In quegli anni la Casa di Cura Valdisieve era popolare anche grazie al suo “Punto nascita”, l’Ortopedia diventò l’attività predominante e sorse anche il reparto di Fisioterapia e Riabilitazione.

Lo sviluppo più grande si ha negli anni 90,  con l’ampliamento della diagnostica per immagini e l’acquisto della prima tac, l’implementazione nel 1996 del nuovo blocco operatorio con 2 sale operatorie, una stanza del risveglio e una centrale di sterilizzazione. Dal 1999 al 2007 è stato il punto di primo soccorso della zona della Valdisieve.

Per adempiere alle nuove normative in materia di igiene ospedaliera, i posti letto diventarono 100, di cui 40 di medicina, 20 di ortopedia, 20 di riabilitazione e 20 di chirurgia generale.

Nel 2000-2001 nuova collocazione e adeguamento del laboratorio analisi e nuove stanze di degenza.

nel 2006 viene inaugurato l’ambulatorio di medicina sportiva e viene acquistata e messa in funzione la prima risonanza magnetica articolare

I TEMPI MODERNI

Nel 2013 prende il nome “Valdisieve Hospital”, con un nuovo assetto societario (ma sempre di proprietà della stessa famiglia) viene ampliato e ristrutturato il reparto di Medicina al piano terra (medicina), realizzato il collegamento diretto tra l’area chirurgica e la sala operatoria, costruita un nuova accogliente sala mensa e ampliato il parcheggio esterno

La sezione radiologica è stata progressivamente sviluppata e adeguata alle nuove tecniche e tecnologie diagnostiche, affiancando al metodo radiologico classico l’attuale tecnica digitale, l’ecografia, la tc, l’ortopantomografia, l’endoscopia e la risonanza magnetica diventa più capiente, viene acquistata una nuova RM (grazie ad una partnership con la Misericordia di Pontassieve):

Oggi Valdisieve Hospital” è di fatto un modernissimo ospedale privato convenzionato.

  • La struttura è stata realizzata con nuove tecniche di costruzione in bioedilizia, con un diffuso uso del legno e con vari accorgimenti per il risparmio energetico;
  • Grazie al suo passato di punto di primo soccorso, ha una struttura ospedaliera e uno staff preparatissimo, dà sicurezza al paziente per la prontezza a fronteggiare anche le emergenze;
  • I medici sono specialisti affermati  nella chirurgia, nell’ortopedia, nella traumatologia e riabilitazione
  • L’area diagnostica, aperta anche all’esterno, garantisce risultati accurati nelle analisi e velocità d’esecuzione

Lascia un commento