Casa di Cura, Laboratorio Analisi, Studi Medici in Provincia di Firenze

Orario al pubblico : dal Lunedì al Sabato, dalle 7.00 alle 19.00
  Telefono : 0558391400 – 0558391439

Guida pazienti – Le risposte alle domande più frequenti

In questa pagina troverai le risposte alle domande più frequenti sulle attività di ricovero, diagnosticavisite ambulatoriali alla Casa di Cura Valdisieve Hospital. Se non trovi qui sotto la soluzione che cerchi, contattaci immediatamente!

Come prepararsi ad un prelievo?

Per la preparazione del paziente al prelievo:

  • è necessario essere digiuni dalla mezzanotte del giorno precedente il prelievo
  • è consigliabile consumare una cena leggera ed astenersi da fumo, alcolici, caffè ed esercizio fisico, nelle ore immediatamente precedenti.
  • E’ possibile bere esclusivamente acqua prima del prelievo.
  • Non si deve sospendere l’assunzione di farmaci senza il consenso del medico curante, però si consiglia di non assumere medicinali supplementari/superflui, perché i principi attivi di alcuni di essi possono alterare i risultati analitici.

Orario prelievi:

Orario di apertura 7.15 – 14.00 dal lunedì al sabato, senza appuntamento.
Per ulteriori informazioni e preventivi, contattare il Laboratorio Analisi tramite:

  • Tel.: 0558391473-4-5 / 0558391426 Fax: 0558391475

Email: lab.analisi@valdisievehospital.it

Quando e come deve avvenire la consegna dei materiali biologici?

  • Per la raccolta dei materiali biologici, gli utenti possono ritirare gratuitamente i contenitori presso la nostra struttura tutti i giorni feriali dalle ore 7.15 alle ore 14.00.
  • I campioni possono essere consegnati presso il Laboratorio dal lunedì al sabato dalle ore 07,30 alle ore 10,00.
  • Gli esami di routine vengono refertati e consegnati giornalmente in portineria dalle ore 15,00 alle ore 19,30 e dal giorno successivo dalle ore 8.00 fino alle 19.30, esclusi i giorni festivi.

Come prepararsi all' esame urine delle 24 ore?

  • Per prepararsi all’esame colturale delle urine:
    • Lavare accuratamente i genitali esterni (pulizia meato urinario) ed evitare eventuale contaminazione di secrezioni.
    • Scartare il primo getto di urina e raccogliere il resto ( mitto intermedio) direttamente nel contenitore sterile (aprirlo all’ultimo momento)
    • Consegnare al laboratorio il prima possibile.

    Attenzione: eseguire l’esame dopo almeno 7 giorni dall’interruzione di terapie a base di antibiotici.

    Orario prelievi: tutti i giorni dal lunedì al sabato compreso, dalle ore 07.30 alle 09.30, senza appuntamento.

    Per ulteriori informazioni e preventivi, contattare il Laboratorio Analisi tramite:

    • Tel.: 0558391473-4-5 / 0558391426 Fax: 0558391475

    Email: lab.analisi@valdisievehospital.it

Come prepararsi all'esame colturale delle urine?

  • Per prepararsi all’esame colturale delle urine:
    • Lavare accuratamente i genitali esterni (pulizia meato urinario) ed evitare eventuale contaminazione di secrezioni.
    • Scartare il primo getto di urina e raccogliere il resto ( mitto intermedio) direttamente nel contenitore sterile (aprirlo all’ultimo momento)
    • Consegnare al laboratorio il prima possibile.

     

Attenzione: eseguire l’esame dopo almeno 7 giorni dall’interruzione di terapie a base di antibiotici.

Come prepararsi all'esame citologico delle urine?

  • Per prepararsi all’Esame citologico delle urine:
    • Raccogliere le urine in un contenitore da richiedere al Laboratorio (contenente del liquido fissativo)
    • Effettuare l’esame sulla seconda urina del mattino seguendo questo procedimento:
      a) lavare ed asciugare accuratamente i genitali esterni
      b) raccogliere l’urina in un bicchiere di plastica monouso
      c) versare una parte dell’urina raccolta nel contenitore fornito dal Laboratorio fino quasi a riempimento del contenitore stesso
    • Se l’esame viene eseguito su 3 campioni, le urine devono essere raccolte in giorni successivi, consegnandole una volta completate le tre raccolte.
    • Per un corretto esame citologico i campioni non devono essere sottoposti né a temperature troppo elevate né troppo basse, per cui si consiglia di conservare a temperatura ambiente e consegnare il prima possibile.

Come prepararsi al test delle Urine acidificate?

  • Per prepararsi al test su Adrenalina-Noradrenalina urinaria e acido vanilmandelico (Urine Acidificate):
    • Raccogliere le urine di 24 ore: urinare e scartare la prima minzione
    • raccogliere le urine di tutte le 24 ore successive in un unico contenitore.
    • Lasciare a temperatura ambiente.
    • Sospendere farmaci, previo parere del medico, 3 giorni prima della raccolta.
    • Per acidificare l’urina, immettere nel recipiente delle 24 ore 5 ml di HCl ogni litro di urina ( o 4 cucchiai di acido muriatico per ogni litro di urina )

Come prepararsi al Test di ricerca degli Ossiuri nelle feci (test di Graham)?

  • Il Test di ricerca degli Ossiuri nelle feci è da effettuare al mattino presto, prima di fare il bidet, nel momento del prurito persistente.Utilizzare del nastro adesivo trasparente, appoggiare la parte adesiva sull’orifizio anale, applicando una leggera pressione per circa 30 secondi;togliere e applicare il nastro adesivo sulla superficie del vetrino, in modo che non si creino pieghe o bolle di aria.

Come prepararsi all'esame parassitologico delle feci?

  • Per prepararsi all’esame parassitologico delle feci:
    • Le feci devono essere emesse in un raccoglitore asciutto.
    • Si raccoglie un campione di feci, lo si pone in un contenitore a secco oppure si utilizza l’apposito flacone di prelievo che è possibile ritirare presso il Laboratorio.
    • In quest’ultimo caso, si svita il tappo del flacone e si immerge l’astina almeno tre volte in tre punti diversi del materiale ( la quantità deve essere quella di un chicco di riso ). L’astina deve essere reinserita nel flacone e avvitata bene.
    • Si agita vigorosamente il flacone, per facilitare la dissoluzione del campione e lo si conserva in frigorifero, fino al momento della consegna in Laboratorio, per un massimo di 5 giorni dalla prima raccolta.

Come prepararsi alle analisi di idrossiprolinuria?

  • Per prepararsi al test di idrossiprolinuria:
    • raccogliere le urine di tutte le 24 ore successive in un unico contenitore
    • Il giorno precedente ed il giorno della raccolta osservare una dieta a base di formaggio, latte, uova, burro, brodi vegetali, legumi e verdure. Evitare carne, derivati della carne (brodo, estratto, sugo di carne), prodotti contenenti gelatina, pesce, gelati.

Come prepararsi al test di coprocultura delle feci?

  • Per prepararsi al test di coprocultura delle feci:
    • Le feci devono essere emesse in un posto asciutto.
    • Prelevare una piccola quantità con l’apposito tampone immergendolo in tre punti distinti delle feci
    • E’ utile fornire anche un campione di feci fresche in un contenitore a secco.

Come prepararsi al test di ricerca del sangue occulto nelle feci?

  • Per prepararsi al test di ricerca del sangue occulto nelle feci:
    • Le feci devono essere emesse in un posto asciutto
    • Si raccoglie un campione di feci, lo si pone in un contenitore a secco oppure si utilizza l’apposito flacone di prelievo
    • In quest’ultimo caso, si svita il tappo del flacone e si immerge l’astina almeno tre volte in tre punti diversi del materiale ( la quantità deve essere quella di un chicco di riso )
    • L’astina deve essere reinserita nel flacone e avvitata bene
    • Si agita vigorosamente il flacone, per facilitare la dissoluzione del campione e lo si conserva in frigorifero, fino al momento della consegna in Laboratorio, per un massimo di 5 giorni dalla prima raccolta.

Come prepararsi al Test per Helicobacter Pylori delle feci?

  • Per prepararsi al Test per Helicobacter Pylori:
    • Le feci devono essere emesse in un posto asciutto
    • Prelevare una piccola quantità con l’apposita paletta del contenitore con tappo bianco
    • Le feci possono essere conservate a temperatura ambiente oppure per circa 5 giorni in frigo ad una temperatura di 2/8° C.

Come prepararsi al Test di Nordin?

  • Per prepararsi ad effettuare il Test di Nordin:
    • La sera precedente l’esame, dopo le 23.00: non bere, non mangiare e non fumare.
    • La mattina dell’esame, alle ore 7.00 svuotare completamente la vescica e gettare queste urine ( segnare l’ora ).
    • Successivamente bere 250 ml di acqua, evitare di bere altro, di mangiare o di fumare.
    • Alle ore 9.00 urinare direttamente nel contenitore e consegnare tutto il quantitativo emesso.

Come si fa per prenotare il ricovero ospedaliero?

Le prenotazioni per il ricovero ospedaliero vanno effettuate all’Ufficio Ricoveri del Valdisieve Hospital presentando l’apposito modulo di richiesta compilato dallo specialista che ha effettuato la visita.

Per la prenotazione dei ricoveri ordinari il paziente o un suo incaricato possono:

  • presentarsi direttamente all’accettazione dell’ufficio – aperto da lunedì a venerdì dalle ore 7.00 alle ore 13.00, oppure,
  • telefonare al numero 055/8391471.

La gestione delle prenotazioni dei ricoveri ordinari avverrà secondo criteri cronologici e di gravità delle patologie, come previsto dalla normativa regionale vigente, sotto il coordinamento della Direzione Sanitaria.

Quali documenti servono per usufruire del ricovero in convenzione con il Servizio sanitario nazionale?

I documenti necessari per usufruire del ricovero in convenzione con il Servizio sanitario nazionale sono:

  • la tessera sanitaria
  • il codice fiscale
  • un documento di identità
  • la richiesta del medico di famiglia
  • la proposta di ricovero rilasciata dallo specialista della struttura

Quali esami pre-ricovero sono necessari?

  • Gli accertamenti diagnostici strumentali e di laboratorio pre-ricovero sono predisposti da uno dei medici della Casa di Cura che effettua la visita preliminare sulla base della proposta di ricovero.Questi esami, generalmente effettuati in regime ambulatoriale, sono codificati da specifici protocolli diagnostici che possono essere integrati dal medico.Il costo degli esami pre-ricovero è già compreso nella tariffa del ricovero e non è necessaria una specifica impegnativa del proprio medico di base.truttura

Cosa portare in ospedale per il ricovero?

Per il periodo del ricovero suggeriamo ai pazienti di portare con sé solo gli effetti personali strettamente necessari come biancheria personale e il necessario per l’igiene personale quotidiana.
E’ sconsigliato portare con sé oggetti di valore o grosse somme di denaro.
In casi eccezionali all’Ufficio Accettazione è possibile usufruire di un servizio di custodia di valori.

 

A che ora vengono serviti i pasti in ospedale?

I pasti in ospedale, salvo indicazioni differenti stabilite dai medici, vengono serviti nei seguenti orari:

  • prima colazione entro le ore 7.00
  • pranzo entro le ore 12.00
  • cena entro le ore 18.00
  • prima del riposo notturno viene distribuita una bevanda calda.

Quali sono le procedure per le dimissioni dall’ospedale?

Il giorno delle dimissioni è stabilito dal medico della struttura che ha in cura il paziente ed è comunicato in anticipo al degente o ai suoi familiari.

Il paziente, dopo aver ricevuto la lettera di dimissione, deve lasciare libera la stanza entro le 11.30 dell’ultimo giorno di degenza.

Il paziente può richiedere in qualsiasi momento e sotto la propria responsabilità di essere dimesso dalla clinica, ma in questo caso deve rilasciare una dichiarazione firmata che viene conservata nella cartella clinica e dalla quale risulta che il paziente lascia la Casa di Cura con il parere contrario dei medici.

Dopo essere stato dimesso e nei casi in cui sia necessario sono previsti dai percorsi assistenziali presenti sul territorio, viene attivato il distretto di competenza del paziente per la continuità assistenziale.

Alla dimissione il degente può chiedere una copia della cartella clinica all’ufficio accettazione che fornirà le informazioni sulle procedure di rilascio.