Casa di Cura, Laboratorio Analisi, Studi Medici in Provincia di Firenze

Opening Hours : dal Lunedì al Sabato, dalle 7.00 alle 19.00
  Contact : 0558391400 – 0558391439

All Posts in Category: Uncategorized

Allergie alimentari: come scoprirle – Visita allergologica e test alla Valdisieve Hospital!

Le allergie alimentari: sintomi e conseguenze

 

Specie dopo aver mangiato alcuni alimenti si possono presentare alcuni fastidiosi sintomi, come rossore e prurito, comparsa di bollicine o altri tipi di reazione come per esempio disturbi intestinali o altri ancora.

In questi casi si può ipotizzare la presenza di un’allergia alimentare, ovvero di una forte reazione verso alcune sostanze che vengono ritenute estranee o potenzialmente pericolose dal nostro sistema immunitario, che può potenzialmente avere effetti gravi e talvolta mettere a rischio anche la vita del soggetto.

Dagli eventi dovuti alla presenza di allergie alimentari si distinguono i casi di intolleranza alimentare, dove il nostro organismo non riesce a digerire correttamente un particolare cibo in relazione alle quantità assunta, ovvero situazioni nelle quali  il sistema immunitario non è coinvolto e non si scatena una risposta immunitaria.

Qualora si abbia il sospetto che sia presente un’allergia alimentare, occorre rivolgersi al medico curante che, dopo un attento ascolto di quanto avvenuto e una visita accurata, potrà consigliare ulteriori approfondimenti con specifici test per l’allergia alimentare.

La presenza di un’allergia alimentare deve essere attentamente valutata a partire dalla dalla storia clinica del paziente per pervenire a una diagnosi.

In ulteriori casi può addirittura trattarsi di risposte immunitarie molto intense e pericolose per il nostro organismo che possono portare a conseguenze come schock anafilattici.

Occorre per questo evitare di fare autodiagnosi o affidarsi a test non accreditati e rivolgersi a un medico allergologo che è lo specialista di riferimento.

Allergie alimentari: come scoprirle

Se immediatamente aver mangiato un cibo si hanno delle reazioni particolari, sempre sotto la guida di un medico allergologo, si può fare la diagnosi un po più facilmente e la soluzione può essere nel ricorrere ad una dieta di esclusione ovvero nella eliminazione o riduzione di quel cibo a seconda dei casi esaminati.

In tutti gli altri casi è fondamentale rivedere la storia clinica e sottoporsi ad alcuni test.

Gli strumenti per la diagnosi sono numerosi e in continua evoluzione ed è per questo importante affidarsi a un medico esperto.

Una visita allergologica serve a diagnosticare o monitorare eventuali disturbi di carattere allergologico e alla definizione del percorso di trattamento più indicato.

 

Alla Valdisieve Hospital il Medico allergologo di riferimento è la Dott.ssa Cinzia Magnani e presso la struttura sono disponibili “pacchetti allergologia“, studiati con e offerti a tariffe speciali volte a promuovere la tutela della vostra salute. All’interno della struttura è possibile fare direttamente anche tutti i test e gli esami necessari presso il nostro laboratorio analisi.

Per approfondire:

 

Read More

Spirometria e Polisonnografia a domicilio Firenze – Casa di cura Valdisieve Hospital!

Le malattie dell’apparato respiratorio e in particolare le malattie sonno correlate sono oggi purtroppo sempre più frequenti.

Le conseguenze vanno da un semplice casi di sonnolenza o russamento, che comportano problemi nel sonno specie a chi dorme accanto al paziente, a conseguenze ben più gravi come incidenti stradali dovuti ad apnea del sonno e a vari tipi di incidenti sul lavoro oppure all’insorgere di patologie croniche o tumori all’apparato respiratorio.

Implicazioni particolari riguardano le procedure di rilascio o di rinnovo della patente di guida, che in caso di presenza di sintomi riconducibili alla Sindrome delle apnee notturne, prevedono una serie di accertamenti atti a stabilire il grado di sonnolenza riconducibile a questo disturbo notturno.

Diventa quindi fondamentale ricorrere a una diagnosi puntuale effettuata con opportuni strumenti di rilevazione.

Ecco quali sono gli esami più indicati per questo tipo di patologie:

  • La spirometria permette di eseguire un esame dei volumi polmonari dinamici necessari per la diagnosi di malattie respiratorie come l’Asma e la BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva) e una diagnosi di primo livello dei tumori polmonari e delle interstiziopatie polmonari;

La spirometria è un esame molto semplice e non invasivo che serve a misurare i volumi respiratori e la velocità dei flussi dell’aria. Lo strumento utilizzato è lo “spirometro”, che misura flusso e volume d’aria durante la respirazione del paziente e rappresenta questo processo in numeri e grafici direttamente leggibili e interpretabili dal medico.

  • La polisonnografia, o esame poligrafico, permette invece di effettuare la diagnosi delle malattie sonno-correlate, in particolare la OSAS (sindrome delle apnee ostruttive nel sonno) o la sindrome obesita’-ipoventilazione.

L’esame poligrafico o monitoraggio cardio-respiratorio notturno, viene effettuato attraverso un piccolo dispositivo, denominato poligrafo, che viene posto sul diaframma e al quale vengono applicate due fasce (una toracica e una addominale) e un sensore al dito (saturimetro). L’apparecchio effettua un monitoraggio cardiorespiratorio, ovvero registra i decibel del russamento, effettua un respirogramma nasale, misura il movimento toracico e addominale, la saturazione del sangue, la frequenza cardiaca e la posizione del corpo. La lettura e l’interpretazione di questi parametri fornirà al medico un quadro completo sulla qualità della respirazione notturna del paziente.

Le recenti normative in materia hanno reso valida per la diagnosi la polisonnografia domiciliare. Grazie alla disponibilità di poligrafi portatili l’esame può anche essere eseguito direttamente a domicilio dal paziente senza necessità di pernottare in ospedale.

Il paziente, in base alle istruzioni ricevute dall’operatore potrà effettuare l’esame in piena autonomia e annoterà l’andamento della notte su un diario del sonno.

In seguito alla diagnosi potranno essere utilizzati trattamenti come la CPAP (Continuous Positive Airway Pressure) o la BIPAP (Biphasic Positive Airway Pressure), atti ad ottenere l’effettiva correzione delle apnee notturne.

 

Per chi abita in Provincia di Firenze e nelle altre Provincie di Prato e Pistoia, nell’Alto Casentino, nel Mugello e nel Valdarno, la spirometria e la polisonnografia possono essere eseguite direttamente presso la Valdisieve Hospital, oppure a domicilio del paziente. Il medico di riferimento è il Dottor Tommaso Benedetti.

 

Read More

“A mano libera per l’igiene delle mani” – Concorso di disegno alla Valdisieve Hospital

Alla Valdisieve Hospital arriva il concorso “A mano libera per l’igiene delle mani”!

Protagonisti, con i loro disegni, saranno gli alunni e le alunne dell’Istituto comprensivo di Pelago e San Francesco.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare i più piccoli sull’importanza di una corretta igiene delle mani come di mezzo prevenzione delle infezioni.

Tutti i disegni realizzati dalle bambine e dai bambini saranno appesi negli spazi della Valdisieve Hospital e per i più significativi ci saranno dei premi!

I disegni dei vincitori verranno appesi a fianco dei vari dispenser di gel igienizzante della VH, al posto dei classici cartelli “lavaggio mani” per incentivare il contributo di tutti gli ospiti all’igiene e alla prevenzione. Tutti i disegni realizzati verranno comunque pubblicati all’interno della struttura.

Tra pochi giorni ci sarà la consegna dei disegni che saranno valutati da una commissione. In palio ci saranno buoni da spendere in libri e materiale scolastico per la scuola.

L’evento è stato voluto ed organizzato dal Gruppo Gestione Rischio Clinico con il sostegno della Direzione della Valdisieve Hospital.

Read More
colonscopia-firenze

Gastroscopia e Colonscopia Firenze e Provincia: novità alla Valdisieve Hospital!

 

NUOVI ARRIVI IN ENDOSCOPIA DIGESTIVA

 

Dal 1 febbraio il Servizio di Endoscopia Digestiva del Valdisieve Hospital si è dotato di una nuova colonna endoscopica.

Si tratta di un colonna Fujinon, leader mondiale nella strumentazione per la diagnostica endoscopica, comprensiva di video-processore e monitor 15 pollici con tecnologia ad Alta Definizione, luce allo xenon, magnificazione. E’ stato anche ulteriormente ampliato il parco degli strumenti endoscopici attraverso l’acquisizione di un nuovo colonscopio ed un nuovo gastroscopio che hanno portato a sei il numero di sonde (strumenti) disponibili per l’attività endoscopica.

L’aggiornamento si è reso necessario per mantenere i sempre più restrittivi criteri di qualità che vengono richiesti dalle Società Scientifiche Internazionali ai Servizi di Endoscopia Digestiva.

Solo rispettando questi criteri, tra i quali sono inclusi la completezza dell’esame, la pulizia intestinale e l’identificazione ed asportazione dei polipi e delle lesioni pre-cancerose, si può riuscire ad offrire un esame che abbia un certo valore di screening oncologico.

Questo è di particolare rilevanza nell’era della diagnosi precoce delle lesioni tumorali e del trattamento delle lesioni pre-maligne.

La nostra Struttura, che si è sempre mostrata sensibile alle indicazioni delle Società Scientifiche, ha deciso anche questa volta di investire nel Servizio, nel totale interesse del paziente.

Poter usufruire di una strumentazione che possieda delle caratteristiche di tecnologia avanzata, permette infatti di raggiungere con maggior facilità tali obiettivi.

Grazie all’Alta Definizione del video-processore e del monitor collegato si riesce a diagnosticare (e quindi ad asportare) un maggior numero di lesioni pre-maligne sia nel colon (i cosiddetti polipi) che nello stomaco. In particolare si identificano quelle lesioni più piccole e poco rilevate, ma altrettanto pericolose, che possono sfuggire in assenza di una adeguata risoluzione dell’immagine.

La nuova colonna endoscopica presenta anche la capacità di poter magnificare, cioè ingrandire, l’immagine e di far risaltare i piccoli vasi della mucosa. Questo permette all’operatore endoscopista di ottenere informazioni aggiuntive circa la natura di un’area o di una lesione sospetta cosicché possa essere definita la necessità o meno di una biopsia piuttosto che di una asportazione.

Grazie a questo upgrade (aggiornamento) tecnologico, unitamente alla competenza e professionalità del nostro personale sanitario, saremo quindi in grado di garantire ancora di più la massima assistenza ai nostri pazienti, che usciranno dalla sala endoscopica sereni perché certi di essersi sottoposti ad un esame attento e scrupoloso.

Read More