Valdisieve Hospital e il suo contributo per fronteggiare l’emergenza Covid

La clinica ha messo a disposizione le proprie sale operatorie ad Usl Toscana centro per accogliere l’attività chirurgica senologica: un ambiente sicuro per pazienti oncologici e contestualmente un supporto per i centri di cura dei pazienti con Covid.

Il particolare momento storico che stiamo vivendo ha obbligato, fin dall’inizio dell’epidemia, a riformulare le regole di erogazione dei servizi sanitari.

In Toscana, il 6 marzo 2020, con l’ordinanza numero 8, il Presidente della Giunta regionale ha dato indicazioni per la limitazione delle attività cliniche programmate. In particolare è stata sospesa “tutta l’attività chirurgica in elezione, esclusi gli interventi oncologici in classe A o di alta specialità, non rinviabile a giudizio motivato del clinico”. Sei giorni dopo, il 12 marzo 2020, L’OMS dichiarerà la pandemia.
A più di un anno di distanza, tutte le strutture sanitarie sono impegnate in uno sforzo organizzativo e assistenziale imponente.

Valdisieve Hospital contribuisce alla lotta contro la diffusione del virus, mantenendo la struttura protetta con attente misure di sicurezza. In questo modo è possibile preservare l’operatività chirurgica, liberando le strutture per la cura dei pazienti con Covid, in un’ottica di sempre maggiore cooperazione con Usl Toscana centro.

L’attività di controllo del personale e dei pazienti attraverso tamponi e l’allestimento di una “bolla” interna, dove vengono isolati tutti i pazienti sospetti, rende la struttura completamente covid free.

Questo ci ha permesso la collaborazione con il presidio ospedaliero di Firenze Sud per proseguire l’attività chirurgica oncologica femminile anche durante la pandemia.

L’ospedale Santa Maria Annunziata è infatti tra le strutture di riferimento per i contagiati da Covid-19 ma ospita anche il Centro Multidisciplinare Tumori della Mammella dell’Azienda Sanitaria di Firenze. Parte della struttura è stata dedicata all’accoglienza e al ricovero delle persone con tampone positivo e con una sintomatologia grave, rendendo quindi necessaria una rimodulazione delle attività in base alle necessità dettate dall’emergenza. Se la cura delle persone colpite da Covid-19 è la priorità, ci sono una serie di prestazioni di chirurgia oncologica che non possono essere rimandate e che devono essere svolte nella massima sicurezza per i pazienti.
La soluzione per garantire le risposte ai pazienti oncologici in attesa di intervento e, contestualmente, tenere sotto controllo l’affollamento sia di utenti che di personale, arriva da Valdisieve Hospital. La clinica ha infatti messo a disposizione le proprie sale operatorie a Usl Toscana centro per accogliere l’attività chirurgica senologica; dalla primavera del 2020 ad oggi alcune delle sedute chirurgiche sono quindi occupate da trattamenti chirurgici delle neoplasie mammarie

Purtroppo la pandemia ha influito anche sul mondo dell’oncologia; basti pensare che il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha istituito, su proposta di Fondazione Insieme contro il Cancro, un Tavolo Tecnico che raccoglie importanti specialisti italiani, per affrontare alcuni argomenti riguardanti la gestione di patologie durante l’emergenza della pandemia, tra cui appunto pazienti oncologici. Tra gli argomenti correlati a questo tema, ci preme menzionare la paura dei pazienti ad avvicinarsi alle strutture sanitarie. L’emergenza sanitaria Covid-19 non può fermare l’attività di screening e diagnosi oncologica. Per questo Valdisieve Hospital ha nel tempo perfezionato misure di sicurezza e percorsi, sensibilizzato personale e utenti così da poter proseguire anche con l’attività diagnostica in sicurezza.
Proprio nell’ultimo anno Valdisieve Hospital ha introdotto un’importante innovazione tecnologica a servizio dei propri pazienti: un nuovo Mammografo Planmed Clarity 3D con Tomosintesi. Si tratta di una tecnologia diagnostica digitale tridimensionale, evoluzione dell’attuale e ben conosciuta mammografia. I vantaggi sono maggiore accuratezza delle immagini, minore esposizione a radiazioni e maggiore comfort della paziente.
Questa strumentazione all’avanguardia non sarebbe niente però senza la competenza e professionalità della Dr.ssa Carmen Zumpano, medico radiologo con specifiche competenze di senologia che effettua visite senologica, mammografia con tomosintesi ed ecografia.

Come sostiene il Ministero della Salute:

“È attraverso la salute della donna che passa la salute della famiglia e della società”.

In queste parole è racchiuso parte del significato della prevenzione a tutela del benessere femminile e Valdisieve Hospital contribuisce affinché diventino azioni.